Articoli

Dopo la nascita di un figlio la donna deve affrontare un periodo post parto chiamato puerperio.Ecco come affrontarlo nei migliori dei modi.

puerperioIl puerperio è il periodo dopo il parto che può oscillare dalle sei alle otto settimane, durante il quale il bambino vive le sue prime esperienze a contatto con l’ambiente e che serve all’organismo della Continua a leggere

La mamma muore

La mamma muore di cancro, la figlia di 12 anni non regge al dolore e si suicida

Gran Bretagna.Isabel Ann Richardson, una bimba di soli 12 anni si è tolta la vita dopo che la mamma è morta a causa di un cancro al seno.La piccola non ha retto Continua a leggere

4 gemelli

Annegret, con i suoi 13 figli e nipoti

4 Gemelli partoriti all’età di 65 anni

Annegret R. una signora “anziana” di 65 anni, sta facendo parlare di se da circa un mese, da quando ha partorito 4 gemelli di cui 3 maschi e una femminuccia che si vanno ad aggiungere ai suoi 13 figli.La donna tedesca, insegnante di inglese e russo ormai prossima alla pensione è diventa la donna più Continua a leggere

papà mi manca

Il mio papà mi manca di Erma Bombeck

Erma Bombeck, nata nel 1927 e morta nel 1996 è stata una delle più famose giornaliste americane, ha collaborato per anni anche con la televisione locale ABC. Queste righe dedicate al papà sono tratte da un suo libro ed esprimono un sentimento profondo verso quella persona a cui spesso diamo poco valore per poi accorgerci troppo tardi di quanto sia stata importante la sua presenza nella nostra vita.Il nostro Papà.

Il mio papà mi manca di Erma Bombeck. Buona lettura

Quando ero piccola, un padre era per me come la luce del frigorifero. Ogni casa ne aveva uno, ma nessuno sapeva realmente cosa facevano sia l’uno che l’altro, dopo che la porta era stata chiusa.
Mio padre usciva di casa ogni mattina e ogni sera quando tornava sembrava lieto di rivederci .
Lui solo era capace di aprire il vasetto dei sottaceti, quando gli altri non riuscivano. Era l’unico che non aveva paura di andare in cantina da solo. Si tagliava, facendosi la barba, ma nessuno gli dava il bacino o si impressionava per questo. Quando pioveva era lui che,
Continua a leggere

un bambino

Un figlio felice sarà un adulto maturo

Per essere dei genitori buoni, non c’è una regola da seguire, non esistono dei manuali che ci insegnano come fare, non vi è un si o un no, il genitore non lo si fa, lo si è e basta, basta crederci, basta vivere questa bellissima esperienza di crescere un figlio nel modo più naturale e cristallino che ci sia.

Leggete questo testo molto bello e significativo di Federica Morrone

Un bambino risponde «grazie» perché ha sentito che è il tuo modo di replicare a una gentilezza, non perché gli insegni a dirlo.

Un bambino si muove sicuro nello spazio quando è consapevole che tu non lo trattieni, ma che sei lì nel caso lui abbia bisogno di te. Continua a leggere