Quando la mamma è morta, la festa della mamma non è una festa

La maggior parte di voi probabilmente saprà che la seconda domenica di maggio è la festa della mamma.Quasi sicuramente chiamerete la vostra mamma per fargli gli auguri, vi riunirete, festeggerete insieme alla vostra famiglia questo giorno particolarmente bello dedicato alla mamma.Quando la mamma è morta, la festa della mamma non è proprio una festa.Non è che la festa della mamma mi tocchi particolarmente, è solo che

i ricordi si accentuano maggiormente e i pensieri negativi ricompaiono per tormentarmi.

Poi c’è da dire che tra le infinite pubblicità che ti ricordano questa data, torte a forma di cuore con sopra scritto ti amo mamma, sinceramente sarà dura questa giornata.Poi la gente francamente non aiuta.Hai fatto gli auguri alla mamma, ti chiedono?(Meglio non rispondere)…Ti manca la mamma?(Tu che dici?)Cosa hai regalato alla mamma per la festa della mamma? (Ma secondo te?Forse niente, dato che la mamma è morta..)

festa della mamma è morta

Queste e altre domande indiscrete sono di routine in questa giornata, ed ecco perché non so come affronterò la festa della mamma.Forse mi barricherò in casa nell’attesa che domani sia un altro giorno ma sicuramente ringrazierò mia madre di averla avuta come mamma, questo è sicuro.

Che poi il giorno dopo non è che sia cambiato tanto, non è che la festa della mamma ti faccia ricordare che la tua è morta.Non è che durante gli altri giorni non pensi a mia madre così intensamente da star male.Forse, se mia madre fosse ancora viva mi direbbe”No, non essere triste, su con la vita” o magari se mi potesse parlare dal paradiso mi direbbe”Io sto bene non piangere per me”.

Purtroppo la realtà è che la mia mamma è morta ormai da diversi anni e io non mi rassegno ancora, non odio la festa della mamma, anzi.E’ solo che mi angoscia sapere di non potergli fare gli auguri, di stringerla tra le mie braccia, di sentire la sua voce, fosse anche per un rimprovero.Dentro di me c’è un dolore che non andrà mai via e questo mi fa male e non solo oggi.

Dal profondo del cuore mi sento il dovere di ricordare tutte le Mamme con la M maiuscola che dall’alto dei cieli ci proteggono e vegliano su di noi.

E a tutti i figli che hanno la fortuna di avere la presenza della mamma accanto a loro mi sento di dire:Coccolatela, amatela e rispettatela non solo nel giorno della festa della mamma ma in tutti i giorni avvenire.


Qui troverete una serie di frasi sulla mancanza e il vuoto incolmabile formatosi dopo la morte della mamma:Mi manchi mamma!


Se avete piacere, ascoltate questa canzone stupenda dedicata alla mamma morta, del maestro Marco Masini: “Lontano da i tuoi angeli”

Leggi anche:

Comments

comments

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *