Perché si dice stendere un velo pietoso

Perché si dice stendere un velo pietoso?

Da dove deriva il detto stendere un velo pietoso?

Il termine stendere un velo pietoso risale ai tempi della peste bubbonica, quando alla morte di un malato colpito dalla peste si usava coprire con un velo il volto del deceduto come segno di pietà, appunto stendere un velo pietoso, risparmiando ai parenti un ulteriore sofferenza.Ecco perché si dice stendere un velo pietoso, un modo di chiudere un argomento per non Continua a leggere

Perché toccare ferro porta fortuna

Chi non ha mai sentito da bambino o lui stesso ha pronunciato questa frase: “ho toccato il ferro adesso sono salvo” o magari “tocca il ferro che porta fortuna“.Bene che siate superstiziosi o meno da oggi se toccherete ferro come segno scaramantico, almeno saprete da dove derivi l’usanza di toccare il ferro.

Perché toccare ferro porta fortuna?Come nasce questo gesto scaramantico?

Toccare il ferro è un fenomeno scaramantico usato come segno di portafortuna per proteggersi dalla iella e da qualche brutto evento che ci sta capitando.Il ferro già da tempi lontani era visto come un oggetto che possedeva della magia, il suo materiale così duro e resistente lo rendeva una protezione, da esso infatti forgiavano Continua a leggere

Esiste il destino o sono solo coincidenzeEsiste il destino o sono solo coincidenze?

Si dice che i desideri più profondi nascosti dentro la nostra anima siano in grado di generare le coincidenze, ma quando ci si ritrova nel posto sbagliato al momento sbagliato e la cattiva sorte ci perseguita, centra ancora una volta la coincidenza o subentra il destino?Fatalità, destino o coincidenze?

Vi è mai capitato di trovarvi in una situazione che per un motivo qualsiasi o per una serie di eventi vi ha fatto ritrovare proprio lì in quel posto, con quella determinata persona in quel preciso istante?A volte capita di ritrovarsi in certe situazioni assurde che ci danno l’impressione che non siano solo delle semplici coincidenze ma pare che qualcuno in realtà ci stia pilotando, come se qualcuno muova dei fili invisibili che ci porti a compiere il nostro destino.

Quando ci ritroviamo in una situazione pericolosa, quando ci sentiamo a disagio per un evento che vorremmo che non fosse mai esistito, spesso diamo la colpa al destino, ne riconosciamo i segni anche per delle cose futili.Perché invece quando tutto va per il meglio pensiamo di essere noi gli artefici del successo dimenticandoci che potrebbe esserci un destino?

Un proverbio cinese recita: semina pensieri e raccoglierai azioni, semina azioni e raccoglierai abitudini, semina abitudini e raccoglierai un destino.Il nostro destino è già scritto in qualche modo o siamo noi a scrivere le pagine della nostra vita?

Esiste il destino o sono solo coincidenze?

Esiste il destino o sono solo coincidenze?Siamo noi a scegliere la strada da percorrere o ci è stata già imposta?

Date uno sguardo a queste Continua a leggere

Perché si dice in bocca al lupoPerché si dice in bocca al lupo?E perché si risponde con crepi il lupo?

In bocca al lupo è una delle frasi più usate per augurare buona fortuna a qualcuno che sta per affrontare una sfida, augurandole che tutto vada per il meglio.Ma perché per augurare buona fortuna si usa proprio il termine in bocca al lupo?In realtà esistono varie interpretazioni che associano questo augurio scaramantico di finire nella bocca del lupo ma la più accredita sarebbe quella riguardante i pastori e gli allevatori di bestiame che consideravano il lupo il più spietato e pericoloso cacciatore in grado di divorare i loro animali.Essi si affidavano ai cacciatori che dietro ricompensa cacciavano e uccidevano i lupi mostrando poi nei villaggi le carcasse morte dei lupi.Da qui nacque il detto in bocca al lupo che stava a significare per l’appunto un auspicio di buona caccia a cui il cacciatore rispondeva con un secco crepi il lupo.

Un altra ipotesi del perché si augura un in bocca al lupo quando si sta per affrontare un prova di Continua a leggere

E' vero che l'uomo discende dalla scimmia

Sarà vero che l’uomo discende dalla scimmia?

Che esseri umani e scimmie si somiglino in qualche particolare è abbastanza evidente ma l’aspetto fisico non basta a dedurre che l’uomo discende dalla scimmia ed è qui che entra in campo la scienza che ci dimostra come questa teoria possa essere confermata.La maggior parte degli scienziati sostiene che l’uomo possa effettivamente discendere dalla scimmia per via del dna della scimmia simile a quello dell’uomo, con una somiglianza del 98%.

Ma può davvero bastare questo particolare per affermare che l’uomo discende veramente dalla scimmia?

Charlez Darwin (1809-1882) fondatore della teoria dell’evoluzione della specie animali, fu il primo biologo e naturalista il quale sosteneva che uomo e scimmia erano gli esseri viventi più simili al mondo e che il mutamento da scimmia a uomo sarebbe avvenuta nel corso degli anni grazie ad un adattamento naturale che costringeva la specie ad adattarsi all’habitat naturale in cui viveva.

uomo e scimmia

L’uomo discende dalla scimmia, la teoria di Darwin

Questa teoria di Darwin sull’evoluzione della specie è stata più volte interpreta male e smentita in parte da molti studiosi e ricercatori, affermando che l’uomo non discende dalla scimmia per il semplice fatto Continua a leggere

E' vero che l'olio di palma fa male?

Ci sono tanti tipi di olio nel mondo, ma quello più discusso e pericoloso per la nostra salute è sicuramente l’olio di palma.Ma se è vero che fa male perché questo olio canceroso è ancora in circolazione?

La verità sui danni che l’olio di palma provoca alla nostra salute

Che l’olio di palma faccia male è fatto risaputo, ma nonostante tutto lo si trova praticamente dappertutto: dalla Nutella alle merendine ai biscotti della Mulino Bianco.Viene utilizzato anche per prodotti da forno come: grissini, cracker, snack e altro.Se è vero che l’olio di palma non sia genuino per il nostro organismo è anche vero che per il costo economico e per la sua proprietà di non far alterare i sapori diventa un ingrediente fondamentale nell’industria alimentare.La produzione di questo olio dannoso giova ai grandi produttori di alimenti a discapito però  degli ignari consumatori che si ritrovano a mangiare un prodotto altamente pericoloso per il nostro organismo.Questo tipo di olio ricavato dalla palma viene estratto  da una parte del frutto di alcune palme, principalmente la Elaeis guineensis, molto diffuse in Africa e nel sud-est asiatico.Si tratta di un olio saturo non idrogenato composto da circa il  50% se si parla di olio di palma che deriva dai Continua a leggere

Perché un elefante non dimentica mai

Perchè un vecchio proverbio recita che un elefante non dimentica mai?

Con la sua stazza maestosa e la sua lunga proboscide, l’elefante è da sempre considerato come simbolo di forza, saggezza e di buon auspicio, ma lo sapete perché un elefante non dimentica mai?L’elefante conosciuto anche come pachiderma è noto per la sua saggezza, ha una vita molto lunga, infatti vive in media tra i 50 e i 70 anni e il suo cervello è molto sviluppato, consentendogli di avere una buona memoria simile a quella dell’uomo e di conseguenza l’elefante riesce a memorizzare e a non dimenticare gli eventi passati.Alcuni esemplari di elefante addomesticati sono stati in grado di Continua a leggere

Perché nella conchiglia si sente il rumore del mare?

Perché nella conchiglia si sente il rumore del mare?

Uno di tanti tesori che il mare ci regala è la conchiglia, ma lo sapete perché appoggiando l’orecchio vicino alla conchiglia si riesce ad ascoltare il rumore del mare?Sembra quasi una magia ascoltare il rumore del mare da una semplice conchiglia, ma in realtà si tratta di una pura illusione acustica.Appoggiando una conchiglia vicino all’orecchio, le onde sonore che arrivano da fuori e viaggiano attraverso la conchiglia, fanno in modo di Continua a leggere

Perchè l'uovo è il simbolo della pasqua

Perché l’uovo è il simbolo della Pasqua?

Se provate a chiudere gli occhi e a pensare ad un simbolo associato alla Pasqua, molto probabilmente penserete all’uovo pasquale, ma vi siete mai chiesti perché l’uovo è il simbolo della Pasqua?

L’usanza dell’uovo, simbolo della Pasqua ha radici molto antiche che inizialmente non avevano niente a che fare con la religione.Pare che il gesto simbolico di regalare l’uovo provenga da una tradizione antichissima iniziata dai persiani i quali festeggiavano l’arrivo della primavera e cioè la rinascita della natura, scambiandosi come segno propiziatorio un uovo di gallina.I balcani invece coloravano le uova sode di rosso e le regalavano come simbolo di passione.

simbolo della Pasqua

Ecco perchè l’uovo è il simbolo della Pasqua

L’ uovo divenne simbolo della Pasqua con l’avvento del cristianesimo, le uova associate alla primavera per tanti  secoli divennero il simbolo della Continua a leggere

cosa fa una casalinga

Cosa fa una casalinga tutto il giorno?

Cosa fa una casalinga tutto il giorno? Non si annoia a non fare niente dalla mattina alla sera?Infondo che ci vuole a svolgere le faccende domestiche!!!

E si, direte voi maschietti che cosa ci vuole a fare quello che fa una casalinga, voi lavorate, voi siete stanchi,noi no vero??? Noi invece che siamo casalinghe per necessità o per amore siamo sempre rilassate, non facciamo niente!!

Cosa fa realmente una casalinga?Ve lo spiego io.Una casalinga si alza presto alla mattina per preparare la prima colazione, sveglia i bambini, li lava, controlla che bevano il latte, che si siano lavati i dentini, che si siano ben vestiti e pettinati, controlla nello zaino della scuola che non manchi nulla, si accorda per farli uscire e gli accompagna a scuola.Poi c’è sempre qualche commissione da fare, da ritirare qualcosa, da pagare qualcosa, da fare la spesa nei vari supermercati e finalmente si torna a casa.Si torna a casa e si ricomincia, polvere, ripulire le stanze, rifare i letti, sistemare il casino che c’è in giro lasciato da bimbi e marito, cucinare e nel frattempo è arrivato il momento di andare a riprendere i bambini da scuola e si ricomincia, si cerca di far mangiare i bambini, si lavano i piatti, si fanno i compiti con i bimbi si gioca un po con loro e nel frattempo è arrivato il marito dal lavoro ed è giusto che mangi perché lui ha lavorato mentre noi casalinghe non facciamo niente….E la routine continua un altra volta, se poi ci mettiamo anche:il bucato, stirare, accompagnare i bambini in piscina o a calcetto, preparare la cena e tanto tanto altro ancora….Poi finalmente è arrivato il momento di dormire e anche li tuo marito ti disturba…capisci a me… 🙂

casalinga dedicaMolto spesso sento dire che le casalinghe non fanno niente, voi tutto questo lo chiamate niente???Per voi essere casalinga significa non lavorare?

Ammirate e apprezzate il lavoro di una casalinga che sia una moglie, una mamma, una nonna, perché non è facile esserci sempre e comunque, non è semplice lavorare senza avere Continua a leggere