Le sensazioni che prova un cane abbandonato

cane abbandonato sensazioni

Un cane abbandonato cosa prova?

Ma si dai abbandoniamolo, che ci importa, tanto è solo un animale che non parla, probabilmente non ragiona, al massimo può solo abbaiare, cosa ce ne importa?Vero?

Supersbagliato….Un cane non è un oggetto che compri al negozio per poi scartarlo quando non ti serve più, non è il regalo che acquisti a tuo figlio per un capriccio, non è un soprammobile e neanche un trofeo da esibire agli amici.Un amico a 4 zampe si emoziona, prova sensazioni, dolore, rabbia, gioia, felicità, prova amore forse più di un essere umano.Ma lo sapete che abbandonando un cane, oltre ad aver commesso un reato punibile dalla legge, lo avete condannato a una morte certa?Secondo voi che sensazioni prova un cane dopo essere stato abbandonato?

Leggete questa storia di un cane abbandonato:

Oggi è una giornata di sole. Sono salito in macchina con un gran balzo, contento di andare a fare una passeggiata con le persone che amo di più al mondo. Cerco di mantenermi composto sul sedile mentre guardo il mondo scorrere veloce dal finestrino. Mi hanno messo il collare rosso, quello più bello, quello per le grandi occasioni. Accanto a me ci sono tante scatole colorate. I padroni sono più contenti del solito, chiacchierano entusiasti mentre sfogliano un giornale ricco di fotografie che raffigurano il mare e una spiaggia da sogno. Sorridono, e il mio cuore sorride con loro. Il padrone si gira un attimo a guardarmi e sembra chela sua allegria svanisca di colpo per lasciare spazio alla malinconia. Perché non sorridi più? Amo quando sorridi, non riesco a smettere di scodinzolare. Amo anche quando lanci la mia pallina morbida lontano, così lontano che io devo correre più veloce della luce per non perderla di vista e riportarla indietro. E quando lo faccio tu mi accarezzi con dolcezza, è così bello. Mi fa sentire amato.La macchina si ferma sul bordo della strada. Il padrone apre lo sportello per farmi scendere. Avevo proprio bisogno di sgranchirmi le zampe! Mi tocca con dolcezza la testa e per la prima volta sento la sua mano tremare. Una lacrima gli accarezza la guancia, mi abbraccia forte. La padrona gli dice qualcosa con tono secco, neanche lei sorride più. La guardo chiedendomi perché abbia lo sguardo così spento e freddo, mentre il padrone si allontana da me con esitazione. La macchina riparte e io sono rimasto solo sul bordo della strada. Hey, che succede, vi siete dimenticati di me? Corro, più veloce che posso, come quando rincorro la mia pallina. Fa caldo, sento il cuore scoppiare. Mi sento debole ma devo continuare a correre, i miei padroni sono soli, potrebbero avere bisogno di me. E se il gatto dei vicini volesse fargli del male? E se una notte arrivassero i ladri, come faccio a difenderli se mi lasciano qui? Ma loro sono sempre più lontani e io sempre più stanco. Sento un rumore acuto e poi qualcosa mi viene addosso. Fa male, non vedo più niente, non sento più niente.Oggi è un giorno di sole ma dentro di me è buio pesto e piove. Addio padroncini miei, sappiate che vi ho amati fino alla fine. Ricordatevi di me.

non abbandonare cane

Per concludere voglio ricordare a chi pensa di abbandonare un cane che l’educazione, il rispetto, l’amore e il buon senso dovrebbero essere da esempio per i figli e per tutte le generazioni a venire, non stupitevi se poi quando sarete vecchi, obsoleti e inutili, sarete abbandonati dai vostri cari, perché la vita è una questione di rispetto, fiducia, educazione e amore e alla fine tutto il male fatto torna sempre da dove è partito.Amen…

Leggi anche:Lo struggente sfogo di un cane abbandonato

Comments

comments

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *